Vacca ft. Danti – Davvero Oppure No (txt)

Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?
Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?

[Vacca]
Sono solo quì, con le mie ragioni, le mie convinzioni. Ho mille battaglie in testa, senza vinti e vincitori. Io non cerco la gloria, non voglio il mio nome sui libri di storia. Nelle mie canzoni, scrivo quello che provo, racconti di vita pieni di emozioni.
E ci provo davvero, ci metto passione,sul serio lo faccio. Come un guerriero, la sua missione, con il mio amico, cuore di ghiaccio, parlo di cose che tu non credi, viaggio ben oltre l’immaginazione. Sotto ai miei piedi, le mie paure, tu dammi solo la combinazione. Cerco la chiave, la soluzione, resto lontano dalla religione. Guardo la luna, il mondo che muore, resto in silenzio con poche parole. So che qualcuno nasconde qualcosa, ce lo diranno quando sarà tardi. Dalla piramide un occhio mi osserva, penso soltanto, a come fermarlo. Ci vuole voce, più informazione, serve coraggio a molte persone. Alza la voce e cerca la luce, visto che a breve non vedremo il sole. Serve energia, forza e pazienza, dopo aver messo in pace la coscenza. Troppe domande, zero risposte, siamo costretti ad usar la violenza.

Rit.
Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?
Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?

Le stelle che vedo brillare in alto, a me sembrano tutt’altro, sarà che fumo veramente tanto.
Ma ora che sono un altro, voglio la verità, e prendermi tutto quanto prima di andar via di quà.
Voglio luce, verità, qualcosa di più concreto. Come in guerra nonostante i morti, non un passo in dietro. Cammino ad occhi chiusi come un cieco, al buio è zero ciò che ti da froci non so se mi spiego, no che non mi piego. Manca l’acqua in sto pianeta, nemmeno una goccia spreco. Se vivo è solo grazie ad Uliveto. Quì manca l’aria, come in una campana di vetro. Mancano le chiavi per il paradiso, le ha Pietro. Mi fido solo di chi dimostra di essere vero, sincero, in tele guardo solo ‘anno zero’. Osservo il cielo, una fotografia in movimento e penso a quando sarò sotto cemento, amen.

Rit.
Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?
Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?

[Danti]
Dimmi se, dimmi se, se c’è, se c’è, se c’è, il futuro, per perchè, perchè? Perchè se guardo il mondo come va, mi sembra di prepararmi per un futuro che tanto non ci sarà.
Dimmi se, dimmi se, se c’è, se c’è, se c’è, il futuro, per perchè, perchè? Perchè se guardo il mondo come va, mi sembra di prepararmi per un futuro che tanto non ci sarà.

Dimmi se, dimmi se.. Non voglio fare musica per ragazzini, rimangio tutto la voglio fare per bambini. Musica per utenti di girelle e altalena. Voglio fottere il mercato a Cristina D’avena.
Perchè i ragazzi alla mia età, ascoltano la radio, non ascoltano questa musica quà a palla.
I miei pezzi non vanno in radio ma non sai mai cosa riserva il futuro, quindi colgo l’occasione ‘Ciao mamma!’ Che poi i ragazzi (Quali ragazzi?) Questi ragazzi (Quali?) a trent’anni vivi coi genitori, ragioni coi genitali. Alla mia età mio papà, aveva già me da dieci anni. Alla sua età, non so se riesco ad arrivarci. Ma quali amanti bimba! Io sono in ritardo, come una ragazza che scopre di essere incinta.
Bambini coi telefonini, e nella pancia di donne sopra ai cinquanta, come la Nannini.

Dimmi se, dimmi se, se c’è, se c’è, se c’è, il futuro, per perchè, perchè? Perchè se guardo il mondo come va, mi sembra di prepararmi per un futuro che tanto non ci sarà.

Rit.
Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?
Non mi fido del presente, guardo il cielo, mi chiedo il futuro esiste davvero oppure no? Davvero oppure no?

Commenti

comments